fbpx Skip to main content

Trattamenti medico estetici per prepararsi alla prova costume

Trattamenti medico estetici per prepararsi alla prova costume

Il primo sole scalda le nostre giornate e tu vuoi tornare in forma per l’estate. Ecco come trattare l’adipe localizzato in modo sicuro, con i migliori trattamenti medico estetici per prepararti alla prova costume.

Se durante la stagione fredda hai un po’ trascurato l’allenamento e curato l’alimentazione meno di quanto ti eri ripromessa, potresti fare i conti con i tipici inestetismi che ne derivano: cuscinetti di grasso ostinato e cellulite.

Non c’è niente di cui vergognarsi: la vita sedentaria, i tanti impegni, lo stile di vita frenetico e… la mensa aziendale non aiutano a essere costanti tutto l’anno con la dieta e la palestra!
Per ripartire con il piede giusto, puoi farti dare una mano da professionisti preparati che possano proporti le più avanzate soluzioni per trattare il problema.

 

Trattamenti estetici grasso localizzato: quando farli

Il momento migliore per ricorrere a un intervento di medicina estetica non invasiva è proprio la primavera: prima di esporre la pelle al sole e allo “stress” a cui una bella vacanza al mare può inevitabilmente sottoporre la nostra cute. Qualcuno lo chiama spring program, ovvero, appunto, “programma di primavera”.

Inoltre, se l’idea di mostrarti in costume da bagno ti mette a disagio, sicuramente ti farà sentire più serena affidarti sin da ora alle mani competenti di specialisti in trattamenti medico-estetici, per aiutare il tuo corpo in modo graduale e naturale.

È importante infatti sganciarti, anche psicologicamente, dall’idea di inseguire un ideale di perfezione irrealistico da conquistare in poco tempo, magari qualche giorno prima di partire per le ferie: l’impostazione contemporanea ha una prospettiva di body positivity e propone trattamenti estetici corpo progressivi, equilibrati e senza rischi!

 

Trattamenti estetici grasso localizzato

Per aiutare il tuo organismo a liberarsi dei cuscinetti ostinati ti suggeriamo questi trattamenti estetici adipe localizzato:

  • Cavitazione: tramite ultrasuoni le cellule di adipe vengono frammentate, in modo che il sistema linfatico riesca facilmente a riassorbirle e smaltirle.
  • Intralipoterapia: moderna alternativa alla liposuzione, tramite infiltrazioni localizzate permette di trattare senza chirurgia l’accumulo di grasso su cosce, glutei, braccia, addome e sottomento.

 

Trattamenti corpo anticellulite

Fra i trattamenti per la cellulite su cosce, glutei e braccia ti consigliamo di prendere in considerazione:

  • Carbossiterapia: tramite un piccolo ago, il medico inietta anidride carbonica nella zona da trattare. Questo permette di “sciogliere” più facilmente il grasso e aiuta le cellule a ossigenarsi e riattivare il proprio metabolismo, liberandosi delle scorie.
  • Mesoterapia: questa tecnica mini-invasiva consiste in microiniezioni di un farmaco locale che aiuta a drenare, disintossicare e a tonificare i tessuti.

Esistono diverse altre soluzioni di medicina estetica non invasiva, che richiedono un numero di sedute variabile a seconda del caso, ma comunque contenuto (anche in termini di prezzo): consulta gli ambulatori di Lab Quarantadue per scoprire tutte le proposte e trovare quella più adatta alle tue esigenze! Prenota ora il tuo consulto gratuito.

Cosa fare per rallentare l’invecchiamento cutaneo

invecchiamento cutaneo

Si può agire per rallentare l’invecchiamento cutaneo? Certamente, ma adottando le giuste soluzioni. Ecco cosa fare per rallentare l’invecchiamento cutaneo, le buone abitudini e i trattamenti di medicina estetica per ottenere un risultato convincente in un’ottica pro-age.

Quello di ridurre rughe e segni del tempo è un desiderio comprensibile, ed esistono trattamenti estetici mirati per questo scopo.

Una precisazione però va fatta. La medicina estetica contemporanea oggi si pone in una prospettiva di rispetto del cambiamento naturale dovuto all’età, quindi lavorare per limitare le conseguenze del tempo non significherà adottare un ideale irrealistico di “eterna giovinezza”, ma fornire alla propria pelle tutto ciò che le serve per mantenere a lungo un aspetto sano e florido.

Sì, perché in realtà il responsabile numero uno dell’invecchiamento della pelle non sta nella data di nascita, ma in un mix deleterio di “aggressioni”: vediamo se ti riconosci in qualcuno di questi elementi:

  • Stress
  • Dieta sregolata (mensa aziendale, snack ipercalorici, fast food…)
  • Sonno discontinuo (dormire troppo poco, variare spesso gli orari…)
  • Fumo e/o consumo frequente di alcool
  • Routine di pulizia e make-up scorrette.

In sostanza se trascuriamo noi stesse su tutti i fronti, la nostra pelle lo rivelerà e ridurre rughe d’espressione e inestetismi simili sarà più difficile.
Viceversa, uno stile di vita equilibrato e salutare aiuta moltissimo l’aspetto della cute, nonostante l’età, gli ormoni della menopausa, il naturale processo di disidratazione e la diminuzione di alcuni elementi costitutivi del derma (come collagene e acido ialuronico).

 

Qualche indicazione per una dieta proage

Se vuoi fare un regalo alla tua pelle e mantenerla giovane segui questi semplici consigli:

  • Consuma alimenti ricchi di antiossidanti, vitamine e minerali (soprattutto il calcio), per esempio pesce azzurro (ricco di Omega-3) e frutta secca: vitamine e minerali sono responsabili del colorito e della texture.
  • Mangia spesso frutta e verdura e preferisci i cereali integrali: un buon equilibrio gastrointestinale influisce più di quanto pensi sulla consistenza e l’aspetto della pelle del viso.
  • Riduci il consumo di alimenti molto elaborati, confezionati, ricchi di grassi saturi (come gli snack “da macchinetta”): oltre a non essere sani, possono produrre acne e fenomeni di arrossamento temporaneo.
  • Mantieni idratato il tuo corpo: la pelle secca e screpolata deriva principalmente da una idratazione insufficiente.

Affianca alla dieta antiage un’attività fisica regolare, commisurata al tuo stato di salute e alla tua età: la microcircolazione infatti giova anche all’aspetto della pelle, prevenendo couperose e capillari rotti.

 

Skincare Routine Pro-age

Per una cura della pelle matura più appropriata al tuo caso è consigliabile rivolgersi a dei professionisti, come quelli di Lab Quarantadue: ogni individuo è diverso e ha bisogno di trattamenti personalizzati.

In linea generale, tuttavia, puoi seguire questi consigli base:

  • Non trascurare la pulizia, soprattutto se ti trucchi abitualmente e se vivi in città, dove lo smog può essere intenso: la pelle non pulita a sufficienza tende a “spegnersi” e appare invecchiata.
  • Esegui un peeling esfoliante a cadenza regolare, soprattutto se noti ispessimenti e “brufoletti bianchi” sottopelle.
  • Fai molta attenzione alla composizione dei prodotti che usi a casa, soprattutto per quanto riguarda il Ph: se sono troppo aggressivi, impoveriranno l’epidermide già delicata.
  • Il massaggio fai da te non è forse all’altezza di quello che ti regali in salone, ma concedi alla tua pelle un massaggio delicato quando applichi la crema idratante: gioverà alla circolazione e alla vitalità cellulare.
  • La pelle si “appoggia” sui muscoli facciali: sai qual è la miglior ginnastica per mantenerla tonica? Sorridere!

Trattamenti estetici proage viso

Per massimizzare l’effetto di prevenzione dell’invecchiamento puoi avvalerti infine di alcuni trattamenti specifici di medicina estetica non invasiva.

L’obiettivo di queste soluzioni è la biorivitalizzazione, ovvero restituire alla pelle una porzione degli elementi che sono propri di un’epidermide giovane e tonica, ma senza eccedere: in questo modo le cellule saranno stimolate a produrre naturalmente le sostanze adeguate, con un beneficio a lungo termine.

  • Puoi risolvere problemi di pigmentazione (le cosiddette macchie dell’età) ricorrendo al laser abbinato a cosmetici professionali mirati.
  • Puoi ridurre linee d’espressione e rughe con i filler all’acido ialuronico, che rimpolpano le strutture sottocutanee tramite microiniezioni non invasive.
  • Con la stimolazione endogena della radiofrequenza puoi stimolare i tessuti riattivandone le funzioni base, e così rallentare l’invecchiamento cutaneo.
  • La carbossiterapia costituisce un ottimo trattamento di prevenzione dei segni del tempo.
  • La veicolazione transdermica consente di fare arrivare negli strati sottocutanei sostanze rivitalizzanti per ridurre rughe, occhiaie e inestetismi tipici dell’età.

Questi sono solo alcuni degli esempi fra i trattamenti più all’avanguardia che potresti trovare negli ambulatori Lab Quarantadue: dal peeling biochimico al biolifting, ci sono tante altre proposte di medicina estetica proage.

Ora che sai cosa fare per rallentare l’invecchiamento cutaneo, contattaci per trovare la soluzione più adatta a te prenotando un primo consulto gratuito!

Cos’è il Pro-aging?

Cos’è il Pro-aging

Che cos’è il pro-aging, cosa significa e perché certi trattamenti estetici si definiscono pro-age: una prospettiva d’avanguardia per invecchiare bene.

 

Valorizzare la bellezza a ogni età

Letteralmente “pro-aging” rimanda all’idea di guardare all’invecchiamento (cutaneo) con ottimismo. In che senso?

Avrai sentito spesso usare il termine “anti-age” o “anti-aging” negli spot di creme e percorsi di bellezza dedicati alla pelle matura.

In quel prefisso “anti” c’è una filosofia che, al di là del nome in sé, oggi ci appare obsoleta: l’invecchiamento non è un nemico o un problema da nascondere sotto il tappeto, camuffandolo come se il passare naturale del tempo fosse qualcosa di cui vergognarsi.

Troppo spesso vediamo “scomparire” le donne sopra i 50 anni dai media e da tutti i canali nei quali si parla di bellezza, se non tramite testimonial o influencer francamente “inarrivabili”, se non proprio photoshoppate e filtrate.

Questa idea non rende giustizia alla bellezza dopo i 50 anni e rischia di generare un inutile senso di inadeguatezza nelle splendide signore della vita reale. Vogliamo cambiare prospettiva?

 

La rivoluzione della medicina estetica pro-age

La medicina estetica proage è quella che parte da un presupposto diverso: un accompagnamento rispettoso e realistico, che punta a valorizzare le caratteristiche del viso e del corpo maturo fornendo alla pelle tutto il meglio, in termini di salute e bellezza, senza puntare però a stigmatizzare i segni del tempo.

Non significa che i trattamenti medico estetici pro-age non servano a contrastare inestetismi e segni dell’età: la differenza sta nell’approccio.

 

Prevenzione Pro-age: non solo skincare

Un vantaggio fondamentale, a lungo trascurato, del nuovo approccio all’aging è l’attenzione alla prevenzione proage. Occuparsi del proprio viso negli anni che precedono la menopausa è il miglior regalo che si possa fare alla propria pelle a lungo termine, preservandola e lasciandole esprimere tutto il suo potenziale naturale.

Una routine di skincare con prodotti e trattamenti medico estetici viso pro-age, gestita con regolarità, può dare risultati sorprendenti, molto più “naturali” rispetto a quegli interventi invasivi che vediamo a volte in faccia alle star.

La chiave sta soprattutto nel percorso di idratazione, restituzione e nutrimento degli strati profondi dell’epidermide, rifornendola (quando necessario) di componenti antiossidanti, acido ialuronico, collagene ed elastina.

Per fare un esempio, Lab Quarantadue propone trattamenti pro-age come:

 

Prevenzione Pro-Age per brillare di luce propria

La prospettiva della medicina estetica proaging ridefinisce l’obiettivo: si tratta di “invecchiare bene”, puntando su prevenzione e salute ad ampio raggio, lasciando perdere i modelli irrealistici.

La prevenzione dei segni più marcati dell’invecchiamento riguarda lo stato di salute generale, fisica e psichica, e la cura delle abitudini.

Una pelle “segnata” non è vittima unicamente degli anni, ma di:

  • Stress
  • Sonno irregolare
  • Alimentazione scorretta
  • Idratazione insufficiente
  • Esposizione eccessiva al sole, senza protezione
  • Fumo e alcool

Prendersi cura di sé e amarsi così come si è permette di affrontare con il giusto approccio il passare del tempo, accompagnando i trattamenti medico estetici proage più indicati per il proprio caso con una buona dose di body positivity!

Ora che sai cos’è il Pro-aging, per scoprire i trattamenti e i prodotti consigliati per il tuo tipo di pelle e la tua età, rivolgiti ai centri Lab Quarantadue. Contattaci ora per un consulto gratuito.

Trattamenti Pro-age e Anti-age

trattamenti proage e antiage

Qual è la differenza tra trattamenti Anti-age e Pro-age? Te lo spieghiamo in questo articolo.

Le cellule di una pelle giovane producono più elastina, collagene e acido ialuronico: non a caso avrai sentito nominare questi composti come ingredienti dei cosmetici più recenti o nelle proposte dei centri estetici.

In effetti, con il passare del tempo la tua pelle avrà a disposizione una “scorta” sempre minore di questi elementi, e la conseguenza visibile è la perdita di tonicità, elasticità e l’aspetto invecchiato che tutte cerchiamo di combattere. Concentrati un momento su questa parola: combattere. L’hai sicuramente trovata spesso nelle pubblicità dei trattamenti e sulle scatole di creme e sieri.

È proprio intorno a questa metafora del combattimento che si apre il discorso della cosmesi e della medicina estetica anti età, ed è qui che serve spiegare la differenza fra Anti-age e Pro-age.

 

Trattamenti proage e anti age differenze

Fondamentalmente la differenza non sta nel risultato ma nell’approccio: come si intuisce dal nome, un trattamento Anti-age si propone di “lottare” contro l’invecchiamento cutaneo, le rughe e la perdita di tono. Un intervento che si definisca Pro-age, invece, si basa su un pensiero diverso: l’idea è accogliere, a livello medico-estetico oltre che filosofico, il cambiamento naturale e lavorare per valorizzare i punti di bellezza, limitando le conseguenze indesiderate del passare del tempo (gli inestetismi).
Belle parole, ma in pratica che cosa significa?

La medicina estetica Pro-age e la cosmesi che la supporta partono da una prospettiva di body neutrality:

Non si pongono l’obiettivo di farti assomigliare a un ideale di perfezione o di giovinezza irraggiungibile, ma di valorizzare il tuo corpo e aiutarti a esprimere il tuo potenziale, fornendo alla tua pelle ciò che le serve per brillare.

Questo approccio è più marcatamente orientato a prevenire: un processo di prevenzione Pro-age terrà conto delle necessità biologiche della tua pelle proponendoti interventi pensati sul lungo termine, non invasivi, che non rischino di stressare il tuo specifico tipo di cute per ottenere un risultato magari anche efficace, ma scarsamente centrato su di te.
Alcuni trattamenti Pro-age coinvolgono anche la persona in modo attivo, insegnando piccoli esercizi e pratiche per tonificare la pelle e ridefinire i profili, proprio sposando l’idea che il centro del trattamento è l’individuo che vuole esprimere il meglio della propria età, viverla da protagonista, non subirla.

Con questo non intendiamo in alcun modo sostenere che nella medicina estetica Anti-Age trattamenti e prodotti siano formulati e usati senza tenere conto del cliente o con obiettivi irrealistici: nella pratica, le tecniche e gli ingredienti possono coincidere.

Il concetto di Pro-age è più che altro un’evoluzione delle idee che stanno alla base della medicina estetica contemporanea.
Non devi quindi preoccuparti se leggi la parola “anti” (anti-invecchiamento, anti-aging, antirughe…) nella descrizione di una crema o dall’estetista: non si tratta certamente di un prodotto dannoso! Spesso si tratta semplicemente di un’esigenza di marketing, per far comprendere meglio lo scopo del servizio, visto che ancora non viene usata spesso la definizione “pro-age”.
Fermati soltanto un momento a riflettere, prima di sottoporti a un nuovo trattamento: ascolta le parole di chi te lo propone e nota se il suo modo di esprimersi ti fa sentire “sbagliata” per il fatto di avere delle rughe o dei segni del tempo. L’atteggiamento giusto da parte di chi si cura di te è importante!

 

Prevenzione Pro-age: l’approccio Lab Quarantadue

 

Nei nostri ambulatori Lab Quarantadue adottiamo questo approccio da molto tempo, ben prima che avesse un nome: occupandoci a tutto campo del benessere psicofisico della persona (che abbia esigenze di pelle o stia cercando un modo per perdere peso), sappiamo bene che ciascuno di noi è differente e unico, e merita di esprimere in modo personale ed equilibrato la propria bellezza e il proprio stare bene.
Non spingiamo mai verso un ideale innaturale, né cerchiamo di vendere trattamenti invasivi che “cancellano il tempo”.
Il tuo tempo ti rappresenta, ciò che desideriamo è solo aiutarti ad attraversarlo nel migliore dei modi, con consapevolezza, buone abitudini e sentendoti al meglio davanti allo specchio.

 

Prevenzione Pro-age consigli che puoi applicare da sola

 

Nella medicina estetica moderna si tende a considerare l’equilibrio generale dell’organismo come base per la prevenzione di un invecchiamento precoce, spesso causato da abitudini dannose. Se vuoi cominciare subito a preservare la tua pelle da segnali di sofferenza considera questi consigli:

  • Smetti di fumare
  • Mantieniti idratata
  • Proteggiti dalla luce del sole con solari affidabili
  • Segui una skincare routine accurata e adatta a te
  • Cerca di mantenere un ritmo costante nelle abitudini di sonno, veglia e alimentazione
  • Non dimenticare un po’ di movimento, meglio ancora se all’aria aperta
  • Coltiva i tuoi interessi, ritagliati del tempo per la tua serenità
  • Segui una dieta adatta al tuo organismo, alla tua pelle, alla tua età e al tuo stile di vita: chiedi consiglio agli esperti di Lab Quarantadue per ottenere una dieta anti-aging personalizzata!

Trattamento hifu viso

Hifu viso: che cos’è, a cosa serve e quanto costa il nuovo trattamento medico-estetico a ultrasuoni.

Il nome fa pensare a una parola in antico giapponese, ma in realtà fa riferimento a una tecnologia modernissima, quella basata sugli ultrasuoni focalizzati ad alta intensità (High Intensity Focused Ultrasound).

Vediamo insieme che cosa c’è da sapere sul trattamento Hifu viso per capire se fa per te!

Hifu viso: che cos’è e come funziona

La tecnologia Hifu si basa sull’emissione di ultrasuoni, che in sostanza sono onde sonore (a una frequenza non udibile all’orecchio umano, quindi non sentirai nulla mentre ti sottoponi al trattamento in ambulatorio).

Queste onde, direzionate tramite un apposito macchinario professionale, hanno l’effetto di produrre una vibrazione nelle molecole dei tessuti, che alza temporaneamente la temperatura in modo localizzato ed estremamente preciso.

A seconda dell’intensità e della frequenza, questo tipo di intervento mini-invasivo può essere applicato a situazioni diverse: per farti un esempio, nella medicina oncologica si usa per risolvere certi tipi di patologie tumorali. In campo medico-estetico la “potenza” delle onde utilizzata è naturalmente inferiore, e gli effetti riguardano la salute e l’aspetto della pelle.

 

Hifu viso benefici

Nell’ambito della medicina estetica gli ultrasuoni Hifu sono usati per risolvere diversi inestetismi:

  • irregolarità della cute: potrai curare inestetismi superficiali dovuti a disidratazione, età e cambiamenti ormonali, come la pelle ruvida e granulosa, di aspetto non uniforme;
  • rughe: si tratta in sostanza di un trattamento effetto lifting non invasivo, non chirurgico e senza effetti collaterali, molto efficace su rughe di espressione, zampe di gallina, micro-rughe intorno a occhi, labbra e naso;
  • pelle rilassata che ha perso tonicità: per viso e collo potrai vedere con l’hifu effetto lifting e ringiovanimento tangibili e immediati, ma con un procedimento naturale, che valorizza efficacemente la tua bellezza personale in modo sicuro.

L’Hifu funziona perché il “calore interno” selettivo provocato dagli ultrasuoni ha un effetto benefico sulla produzione di collagene, che viene stimolata non solo nell’immediato ma (e questo è l’aspetto interessante) per diverse settimane dopo il trattamento: ciò produce un naturale processo di ringiovanimento e rende la pelle più compatta ed elastica anche sul lungo periodo.

 

Hifu viso quante sedute servono

La durata del trattamento dipende dal tipo di inestetismo che desideri affrontare e dalla condizione di partenza della tua pelle: ti verrà consigliato il percorso ideale per te.

In linea generale, per una persona con più di 30 anni e un rilassamento cutaneo di entità media occorre effettuare un ciclo di 2-4 sedute di durata variabile fra i 40 e i 90 minuti.

Le sedute Hifu possono essere eseguite da sole o combinate con altri trattamenti viso, come l’applicazione di sieri o creme anti-age professionali, selezionati in base alle tue esigenze specifiche.

 

Hifu viso effetti collaterali

Non ci sono controindicazioni specifiche per sottoporsi a questo tipo di pratica, che non comporta rischi o effetti collaterali a lungo termine.

Alcune persone notano un temporaneo rossore o gonfiore localizzato, che svanisce rapidamente. Se hai una marcata tendenza alla couperose, il medico valuterà la situazione: normalmente non ci sono problemi, ma in casi particolari potrebbe consigliarti un’alternativa.

Come tutti i trattamenti di medicina estetica anti-age, è fondamentale che siano eseguiti da personale competente e adeguatamente formato, come accade per i medici dei centri LabQuarantadue. In ogni caso oggi esistono normative molto rigide in proposito, e i macchinari disponibili sono comunque tarati solo per l’uso estetico, quindi non dovrai preoccuparti di un errore umano, se questo è il tuo timore.

 

Hifu viso costo

Il costo delle sedute di Hifu per il viso, così come di quelle per il corpo, varia in base alla zona da trattare, al tipo di inestetismo bersaglio, ai trattamenti anti-age associati e al numero di sedute di cui puoi avere bisogno.

Se l’aspetto della tua pelle non ti soddisfa e vuoi provare a lavorare in modo non invasivo su rughe, rilassamento, texture irregolare e aspetto “spento” del tuo viso, prenota un consulto gratuito nei nostri centri: ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Dieta e cellulite: l’importanza della medicina estetica correttiva

Per prima cosa è importante ribadire come non esista una dieta in grado di far scomparire in poco tempo la cellulite, ma una strategia alimentare mirata facilita sicuramente la riduzione di grasso in eccesso e di buona parte della cellulite.

La cellulite e la dieta

La formazione della cellulite è legata a una molteplicità di fattori che predispongono il soggetto  a manifestarla (accumulo di tessuto adiposo e tossine, cattiva circolazione, disfunzioni ormonali …).

La dieta per rimediare alla cellulite, quindi, deve mirare all’eliminazione del tessuto adiposo (grasso) in eccesso e alla disintossicazione dell’organismo ma anche alla rivitalizzazione dell’organismo tramite particolari alimenti.

La dieta anticellulite

Anche se l’assunzione calorica, come in qualsiasi altra dieta per il dimagrimento, è un aspetto molto importante in una dieta anticellulite, il numero di calorie giornaliero non deve diventare un’ossessione.

Al contrario, l’apporto calorico è orientativo, un punto di riferimento dal quale è concesso scostarsi, specialmente se si pratica attività fisica regolarmente ed è quindi necessario assumere maggiori nutrienti.

Ciò che davvero conta e fa la differenza in una dieta anticellulite (e non solo), sono gli alimenti.

Gli alimenti imprescindibili per combattere la cellulite sono frutta e verdura di stagione, per proteggere i vasi sanguigni grazie alle vitamine che questi contengono.

In particolare bisogna assumere

  • Agrumie altri frutti ricchi di vitamina C
  • Mirtillo e erbe come meliloto e centella, ricchi di antiossidanti naturali e vitamine (rimedi di derivazione fitoterapica)
  • Carciofi, finocchi, invidia e cicoria, ananas, melone e anguria e altri frutti dalle proprietà diuretiche.

In aggiunta si possono bere tisane dimagranti e disintossicanti e/o consumare frutta e verdura in forma di succhiconcentrati o estratti, tutti senza zucchero.

Aggiungere questi alimenti alla propria dieta facilita il dimagrimento e, quindi, facilita la riduzione della cellulite. 

Da non dimenticare assolutamente è l’acqua, assunta nelle quantità solitamente consigliate (1,5/2 litri al giorno), che costituisce una delle soluzioni più banali ma, allo stesso tempo, più efficaci.

Eliminare la cellulite con le medicina estetica correttiva

La dieta anticellulite non rappresenta sempre una garanzia per la riduzione dell’effetto “buccia d’arancia”.

È anche da ricordare che la cellulite è una malattia della pelle caratterizzata da un aumento del grasso cutaneo, che non sempre coincide con il grasso in eccesso dovuto all’alimentazione.

Perdere peso, quindi, non garantisce una perdita totale della cellulite ma, ovviamente, facilita il processo di riduzione di questa proprio grazie alla eliminazione del tessuto adiposo in eccesso e alla purificazione del corpo dalle tossine. 

Qualora si fosse a disagio con il proprio aspetto e gli espedienti naturali e uno stile di vita sano non dovessero restituire i risultati sperati, entra in soccorso la medicina estetica correttiva.

Eliminare, quindi, la cellulite con la medicina correttiva è ormai possibile e ci sono più modi per farlo.

Infatti, quando la cellulite raggiunge uno stadio irreversibile, è necessario ricorrere a trattamenti di medicina estetica correttiva e, in casi ancora più gravi, alla chirurgia.

Affinché siano garantiti risultati ottimali e permanenti, bisogna che la medicina estetica correttiva, con le sue innovazioni, sia accompagnata da un processo di dimagrimento.

Solo così combinati i trattamenti medico-estetici e i regimi alimentari sani e personalizzati accelerano la perdita di peso e rimodellano la silhouette eliminando gli inestetismi della cellulite.

La medicina estetica correttiva: Cos’è?

La medicina estetica correttiva è un ramo della medicina che provvede a curare e risolvere la cellulite o altre problematiche che risultano difficili da combattere con un approccio puramente alimentare.

È prevista un’integrazione al percorso nutrizionale personalizzato di ciascun paziente di apposite tecnologie mediche estetiche e supporto medico-funzionale. 

È indubbio che un’alimentazione corretta e esercizio fisico siano il miglior approccio per ottenere il benessere fisco e un miglioramento estetico, ma per risultati veri e propri è necessario combinare sane abitudini alla medicina estetica correttiva.

Vincere la cellulite con LabQuarantadue

Per correggere la celluliteLabQuarantadue mette a disposizione un’equipe di professionisti specializzati in medicina estetica correttiva. 

Il percorso proposto garantisce risultati soddisfacenti e prevede, appunto, l’integrazione di nutrizione corretta e supporto medico, al fine di correggere gli inestetismi difficili da debellare con la mera alimentazione.

LabQuarantadue contro la cellulite

Le terapie proposte sono orientativamente uguali per tutti, ma le modalità di intervento variano a seconda del soggetto e in base alla cellulite che questo presenta.

Le terapie a disposizione sono

  • Carbossiterapia, ovvero somministrazione sottocutanea di anidride carbonica gassosa per combattere i problemi circolatori che causano la cellulite.
  • Massaggio meccanico endodermico, un massaggio rotatorio eseguito da rulli che esercitano una pressione sulla pelle al fine di ridistribuire le cellule adipose nel tessuto sottocutaneo e stimolando la circolazione linfatica.
  • Mesoterapia senza aghi QD cosmetica, ovvero somministrazione per elettroporazione (attraverso i pori) di acido ialuronico, senza ricorrere alle classiche iniezioni solite della mesoterapia tradizionale.
  • Mesoterapia farmacologica, iniezione intradermica di farmaci atti a debellare la cellulite.

Altre terapie di LabQuarantadue per gli inestetismi

Le terapie di cui dispone LabQuarantadue sono molto varie e non correggono solo la cellulitema anche altri inestetismi come

  • Tessuti atonici
  • Ritenzione idrica
  • Accumuli adiposi localizzati.

Per capire quale sia il percorso più adatto alla propria condizione è semplicemente necessario rivolgersi a un medico specializzato in medicina estetica correttiva, ovviamente in grado di indicare la terapia ottimale in base alla situazione che si presenta.

Il test genetico di LabQuarantadue

Spesso, nei programmi di medicina estetica correttiva proposti da LabQuarantadue, viene indicato un test genetico al fine di poter effettuare una ricerca più specifica sugli alimenti da inserire nel piano di dimagrimento.

Conoscere l’influenza che i vari cibi possono avere sul nostro corpo, permette di prevenire o contrastare tempestivamente gli effetti infiammatori, e non solo, che interessano la pelle, l’organo più esteso del corpo.

Il test genetico di LabQuarantadue (test genetico anti-aging) consente anche di conoscere la velocità del nostro orologio biologico e di curare la pelle, così da attenuarne l’invecchiamento e i suoi inestetismi, tra cui la cellulite.

Eseguire il test genetico è facile, sitrattadi un tampone buccale a secco.

Grazie al prelievo delle cellule di mucosa dal cavo orale, nel laboratori di genetica di cui si avvalgono gli Ambulatori LabQuarantadue (Synlab) avviene l’estrazione e l’analisi del DNA per individuare eventuali varianti dei geni responsabili di

  • Stress ossidativo
  • Detossificazione
  • Elasticità della pelle
  • Risposta infiammatoria (sulla quale si basa il manifestarsi e il peggioramento della cellulite).

L’obiettivo è, quindi, quello di ricavare informazioni quanto più specifiche possibili sulle condizioni dei pazienti in modo da indicare loro le terapie medico-estetiche più adatte.

Il test genetico, evidenziando la condizione genetica del paziente, permette agli Specialisti di LabQuarantadue di formulare dei piani di cura più completi e adeguati all’ottenimento di salute e benessere.

Bloccare i processi naturali cui il corpo va in contro è impossibile, ma si può invecchiare e/o attenuare gli inestetismi della pelle conservando al meglio la propria salute.

È per questo che LabQuarantadue si avvale di programmi di medicina estetica correttiva, ottenere salute e benessere è impensabile se non si rispettano le esigenze del nostro corpo e se non li si considera strettamente legati con corrette scelte alimentari.

Edema Linfatico: conoscerlo, prevenirlo e curarlo

L’edema linfatico o linfedema è una malattia vascolare causata dal ristagno di liquidi e proteine negli spazi intercellulari. Caratterizzata dal gonfiore di gambe e/o braccia, si verifica quando il circolo linfatico subisce delle ostruzioni, indebolendo così il sistema naturale di difesa rendendoci più vulnerabili alle infezioni.

Riconducibile anche a fattori di carattere ereditario, il linfedema si lega spesso a patologie come diabete e cellulite batterica, o a interventi per la rimozione di melanomi, colpendo addirittura 1 donna su 4 dopo la mastectomia – come riporta la Fondazione Umberto Veronesi.

Sebbene non esistano cure definitive per questa malattia è possibile prevenire l’edema linfatico, o migliorarne la condizione, con dei semplici accorgimenti nella vita di tutti i giorni.

Scopriamo insieme come fare in questo articolo!

Edema linfatico: come si manifesta

Il circolo linfatico costituisce un vero e proprio canale di filtraggio naturale per eliminare le tossine presenti nel nostro corpo. Dalle zone periferiche, la linfa viene sospinta dai movimenti muscolari fino al cuore, entrando poi nel sistema sanguigno.

Quando i liquidi non sono drenati correttamente, il flusso si interrompe e la linfa smette di scorrere creando delle sacche di ristagno negli arti superiori o inferiori: l’edema linfatico. Solitamente asimmetrico, si manifesta in gonfiori, discromie della pelle e prurito.

Nonostante non provochi dolore, ma un semplice senso di indolenzimento, è causa di maggiore irritabilità della cute e suscettibilità alle infezioni. Quando trascurato infatti l’edema linfatico può portare complicanze anche gravi ed è perciò necessario arginare i danni e stimolare il circolo linfatico aiutandosi anche a tavola.

La dieta per il linfedema

Esistono degli accorgimenti per prevenire l’edema linfatico, o migliorarne lo stato, partendo dalle abitudini alimentari: una dieta ipocalorica, cibi diuretici e antinfiammatori sono di grande beneficio per chi è affetto dalla patologia.

Qui trovi alcuni accorgimenti che ti consiglieranno di migliorare la tua circolazione linfatica.

Mangia più potassio

Il potassio migliora la circolazione linfatica, contrastando gli effetti del sodio. Il consiglio è di integrarne il consumo introducendo alimenti ricchi di questa sostanza nella tua dieta, come ad esempio banane, broccoli e patate dolci.

Preferisci i cibi freschi

Per ridurre la ritenzione idrica evita gli alimenti confezionati, ricchi di sale, zuccheri e conservanti. Diminuisci il consumo di insaccati, formaggi e di alimenti contenenti lievito. Preferisci i cibi freschi, e insaporisci i tuoi piatti con prezzemolo, aglio e altre verdure diuretiche come cipolla, asparagi e sedano.

Aiutati con antinfiammatori naturali

Per lenire la sensibilità della pelle e la predisposizione alle infezioni, aggiungi alla tua dieta degli integratori alimentari con azione antinfiammatoria. Ottima in questo caso, la curcuma. Il nutrizionista ti saprà consigliare la giusta quantità a seconda del tuo stato di salute.

Assumi la giusta quantità di liquidi

Sai qual è la giusta quantità di liquidi da assumere ogni giorno? L’apporto di acqua giornaliero varia tra i 25 e i 40 ml e dipende dal tuo stile di vita. Se moltiplichi il tuo peso corporeo per 30ml puoi calcolare velocemente quanti liquidi dovresti consumare ogni giorno!

Muoviti di più

Non stare seduto per lunghi periodi: alzati frequentemente e cambia posizione per evitare il ristagno di liquidi. Aggiungi del movimento alla tua routine quotidiana: 30-60 minuti di camminata al giorno miglioreranno il tuo sistema linfatico. Non sei allenato, ma senti il bisogno di cominciare a muoverti? La prescrizione dell’esercizio fisico da parte di un esperto ti potrà essere d’aiuto!

Suggerimento Extra: l’edema linfatico si cura anche in ambulatorio!

Se sei affetto da linfedema o hai paura di essere un soggetto a rischio, non è il caso di aspettare.

Valuta con un team di medici un percorso nutrizionale bilanciato. I vantaggi di rivolgerti a una struttura specializzata sono molteplici: oltre ad avere le migliori cure e monitorare i tuoi progressi, avrai a disposizione trattamenti come la massoterapia e la pressoterapia, mirati a prevenire o contrastare l’accumulo di linfa tra le cellule.

Visita subito uno specialista, prenota una visita gratuita!

Scopri HIFU, il nuovo trattamento effetto lifting immediato e naturale

Ti piacerebbe avere una pelle viso e corpo più tonica senza fare ricorso a tecniche chirurgiche? Cerchi una soluzione che ti garantisca un effetto lifting naturale con risultati immediati e senza controindicazioni? LabQuarantadue ha la risposta per te!

Chiama il numero verde

HIFU, l’innovativo trattamento per una pelle più ridefinita

HIFU – acronimo di High Intensity Focused Ultrasound – è una nuova tecnologia a ultrasuoni per un effetto liftante immediato e naturale. Un trattamento assolutamente innovativo adatto a viso, braccia, interno coscia, gluteiche ringiovanisce la pelle senza  lasciare segni.

Come funziona HIFU? Gli ultrasuoni ad alta intensità micro-focalizzati rilasciano energia termica che riattiva la stimolazione dell’elastina e favorisce la produzione di nuovo collagene negli stadi profondi. Questo comporta un rapido miglioramento della pelle e un rassodamento della cute, con un effetto lifting immediato. Garantisce inoltre un risultato rimodellante e tonificante.

Il trattamento, sicuro e indolore, offre un risultato certo e molto più duraturo rispetto ai sistemi tradizionali.

HIFU: per quali inestetismi?

La tecnologia HIFU agisce in modo efficace contro l’invecchiamento e il rilassamento dei tessuti, restituendo una pelle viso e corpo più tonica e ridefinita. HIFU è un’ottima soluzione per:

  • Donare effetto lifting a viso, collo e décolleté;
  • Rimpolpare le rughe;
  • Risollevare zigomi e mento;
  • Migliorare l’elasticità della pelle;
  • Rendere più elastici e rimodernati glutei, addome braccia e cosce.

 Chiama il numero verde

HIFU è ideale per donne in menopausa, in post-gravidanza e in post-dimagrimentoin quanto ridona compattezza e tonicità e ridefinisce i contorni.

I vantaggi di HIFU

HIFU è un trattamento medico non invasivo, eseguito in massima sicurezza e dall’efficacia certa.
Tutti i vantaggi:

  • Soluzione innovativa senza uso di bisturi, aghi o cateteri;
  • Effetto lifting immediato, naturale e più duraturo rispetto ai metodi tradizionali;
  • Agisce in profondità senza danneggiare la superficie cutanea;
  • Dà risultati sorprendenti pur mantenendo la naturalezza delle zone trattate.
  • Indolore;
  • Non lascia segni o rossori;
  • Immediato ritorno alla vita normale.

HIFU: quante sedute?

Il protocollo prevede minimo 4 sedute nell’arco di un anno. Terminata la prima seduta, il medico fisserà dopo 30 giorni il secondo appuntamento, cui seguiranno il terzo (dopo 60 giorni) e il quarto (dopo 90 giorni).

HIFU in promozione presso gli ambulatori LabQuarantadue

Per tutto il mese di novembre gli ambulatori di Nutrizione, Dimagrimento e Medicina Estetica LabQuarantadue propongono un’offerta imperdibile: per te subito uno sconto del 20% sul ciclo di trattamenti HIFU! Al tuo fianco personale medico qualificato, pronto a rispondere a ogni tua domanda.

Scegli l’ambulatorio più vicino a te e fissa subito il tuo incontro: la prima visita ègratuita e senza impegno!

Rimettersi in forma e cambiare stile di vita? Sì, mesoterapia innovativa ed efficace!

Siamo in autunno. Ti guardi allo specchio e… non hai ancora perso i kg in eccesso accumulati durante l’estate! Cosa aspetti: inizia ADESSO a rimetterti in forma!

LabQuarantadue ha pensato per te a un programma total body per ritrovare la forma fisica e cambiare stile di vita.
Il programma comprende una dieta equilibrata e bilanciata e un percorso di terapie mesoterapiche con carnitina, carciofo e silicio organicoper garantirti un’immediata pulizia dalle tossine e dal grasso localizzato con conseguente rimodellamento della tua silhouette.

Mesoterapia lipolitica, la soluzione per combattere l’adipe localizzato, eliminare i liquidi in eccesso e tonificare i tessuti

Detossinare il corpo con una nutrizione specifica e mirata non basta più: è importante aiutare l’eliminazione dei liquidi e dei grassi attraverso terapie medico estetiche associate.

La mesoterapia lipolitica è la soluzione per ridurre il grasso e dire addio ai liquidi e al gonfiore in eccesso. Una delle più valide terapie medico estetico meno invasive,  che prevede microiniezioni di sostanze lipolitiche, drenanti e tonificanti a basso dosaggio direttamente nella zona da trattare, in modo totalmente indolore.

Forte del suo metodo multidisciplinare e di un’altissima attenzione verso i risultati, LabQuarantadue ha scelto per te la nuova mesoterapia con carnitina, carciofo esilicio organico.

Mesoterapia con Carnitina

Perfetta per combattere l’adipe localizzato, è indicata in particolare per la cellulite compatta e fibrosa. Svolge azione tonificante e aumenta il consumo energetico. In sinergia con l’attività fisica permette di incrementare il metabolismo.

Mesoterapia con carciofo

L’estratto di carciofo ha un’azione di lavaggio tissutale e stimola e drena il sistema linfatico. Riduce la ritenzione dei liquidi presenti nei tessuti, l’edema e il senso di gonfiore. Indicato in caso di cellulite flaccida associata a sovrappeso e per trattamenti snellenti, drenanti e tonificanti.

Mesoterapia con silicio organico

Il silicio organico stabilizza la struttura del tessuto cutaneo attivando la produzione di collagene, elastina e proteoglicani. Contrasta la flaccidità cutanea e sottocutanea e ha un effetto di riconsolidamento. Ideale per il trattamento di addome, glutei, fianchi, cosce, faccia mediale, ginocchia, braccia.

Cosa aspetti? Vieni negli studi medici di LabQuarantadue e prova la nuova mesoterpia lipolitoca.

Il primo trattamento è omaggio!

Il lifting che non si vede. E sei bella naturalmente!

Nascondere i primi segni dell’età con la chirurgia? Un lontano ricordo. Oggi per essere di nuovo bella e rallentare il processo di invecchiamento esistono tecniche innovative di lifting non chirurgico.

In questo articolo ti parliamo dei nuovissimi fili di trazione riassorbibili, una valida alternativa al vecchio lifting chirurgico. Un trattamento ambulatoriale dal prezzo contenuto e senza controindicazioni che permette di ottenere un’elasticità superiore e una minore plasticità, con effetto lifting immediato e duraturo nel tempo, mai visto fino ad oggi.

Fili di trazione: cosa sono

I fili di trazione sono fili normalmente usati nel campo chirurgico per le suture interne. Creati con materiali biocompatibili e riassorbibili, si sciolgono rilasciando un cordoncino fibroso che si ancora alla pelle. Questo permette di mantenere i tessuti in trazione per diversi mesi, con un immediato effetto lifting di sollevamento e risposizionamento e con il vantaggio aggiunto di un’azione rivitalizzante.

I fili si utilizzano già da 15 anni. La tecnica si è tuttavia evoluta nel tempo: oggi i fili sono composti da nuovi materiali anallergici e riassorbibili e gli aghi guida sono diventati molto più performanti.

L’effetto del trattamento dura 8 / 12 mesi.

I vantaggi dei fili di trazione viso e collo

I fili di trazione viso e collo offrono una lunga serie di vantaggi rispetto al lifting chirurgico:

  • Fili di trazione riassorbibili di elasticità superiore, due volte più resistenti e con una minor plasticità;
  • Rimodernamento del volto efficace, immediato e duraturo;
  • Ampia varietà di zone da trattare;
  • Tecnica veloce e sicura;
  • I fili non sono né visibili né percepibili al tatto.
I fili di trazione richiedono un trattamento ambulatoriale indolore, senza taglio e degenza. La paziente è sottoposta a una bassa dose di anestesia locale, senza alcun rischio né controindicazione se non piccoli lividi, che scompaiono nel giro di qualche giorno.

Il risultato? Una trazione sulla pelle duratura immediatamente visibile. Guarda tu stessa!

Trattamento non chirurgico coi fili di trazione: come funziona

Dopo averne accertato l’idoneità, la paziente è sottoposta a visita preliminare in cui con una penna dermografica si marcano le aree di viso e collo da trattare. Terminata questa fase, il medico inserisce aghi sottilissimi che contengono i fili, altrettanto sottili, sicuri e anallergici. Queste manovre sono indolori e atraumatiche.

Quando far ricorso ai fili di trazione

Il trattamento è particolarmente indicato nelle pazienti con i primi segni di cedimento a livello di contorno viso, area mandibolare, sopracciglio, guance, zigomi, sottomento.

Da oggi il lifting non chirurgico con i fili di trazione è disponibile negli ambulatori LabQuarantadue a partire da € 399,00Basta una sola seduta: prenota subito, il primo consulto è gratuito!