La nostra pelle invecchia per numerosi e diversi motivi (fattori genetici e fattori ambientali). Alcuni di questi sono inevitabili e pertanto non si possono cambiare, ma su molti è invece possibile intervenire. Tra i trattamenti più validi per prevenire e combattere l’invecchiamento della pelle, sicuramente possiamo menzionare la biorivitalizzazione e la bioristrutturazione.

Biorivitalizzazione e bioristrutturazione: i benefici

  • Donano idratazione alla pelle
  • Aiutano a contrastare i segni dell’invecchiamento
  • Donano tono, migliorando l’elasticità cutanea
  • Migliorano la luminosità del viso

La biorivitalizzazione e la bioristrutturazione aiutano a:

  • prevenire e combattere i segni dell’invecchiamento della pelle
  • ridurre le rughe
  • contrastare il cedimento tessutale
  • migliorare lucentezza
  • rendere la pelle più idratata

I trattamenti sono indicati sia per la cute del viso, del collo e delle mani. In particolare la biorivitalizzazione viso è uno dei rimedi contro l’invecchiamento cutaneo adatto a chiunque voglia ottenere un aspetto giovane e fresco senza ricorrere a trattamenti invasivi, mentre la bioristrutturazione, come dice la parola stessa, agisce sulla struttura dermica inducendo la produzione di collagene

Entrambi i trattamenti sono privi di effetti collaterali e non presentano controindicazioni.

Biorivitalizzazione e bioristrutturazione: cosa sono e come funzionano

Biorivitalizzazione e bioristrutturazione sono tecniche micro-invasive che si svolgono in regime ambulatoriale. Si eseguono tramite microiniezioni , utilizzando aghi corti e sottili nel sottocute. Entrambi i trattamenti prevedono l’inserimento sottocutaneo di sostanze biocompatibili e riassorbibili.

La biorivitalizzazione prevede l’utilizzo di prodotti che contengono all’interno un pool di vitamine e amminoacidi, per questo spesso vengono anche chiamate semplicemente vitamine viso. Tali sostanze hanno lo scopo di idratare e nutrire il viso, donando tono e luminosità e, sono indicate per pelli con i primi segni dell’invecchiamento.

Nella bioristrutturazione si utilizzano prodotti contenenti acido ialuronico non cross-linkato (non altera i volumi), collagene, vitamine e amminoacidi. Oltre a idratare e nutrire il viso, la bioristrutturazione agisce sul derma, stimolando i fibroblasti alla formazione di collagene ed elastina. Questo trattamento è indicato per pelli più segnate dal tempo, o fotodanneggiate, in quanto è in grado di ripristinare in modo naturale l’acido ialuronico e collagene perso, con una conseguente netta riduzione delle rughe.

Quale trattamento è più adatto a te? Con quale frequenza va effettuato?

Il personale medico degli ambulatori LabQuarantadue in base alle esigenze della singola persona, alle caratteristiche della pelle, determina quale trattamento effettuare e con quale frequenza.

Quanto tempo ci vuole per vedere i primi risultati?

Per vedere i risultati sono necessari da 3 a 7 trattamenti con cadenza settimanale/quindicinale seguiti da una seduta di mantenimento a ciclo mensile, bi e trimestrale. Avrai così un miglioramento progressivo, naturale e duraturo.