Terapia farmacologica

Quando sovrappeso e obesità sono causati dagli ormoni e dalle ghiandole che li producono si ricorre alla terapia farmacologica.

Sovrappeso e obesità spesso sono correlati a malattie endocrine quali:

– l’ipotiroidismo
– l’ipercortisolismo
– l’ipogonadismo

Da LabQuarantadue il paziente viene valutato attraverso un check-up endocrino-metabolico con focus sugli aspetti legati al metabolismo dei carboidrati, dei grassi e dell’acido urico. Il medico definisce poi il percorso terapeutico migliore, avvalendosi anche del supporto farmacologico, che può essere prescritto solo da uno specialista e solo a supporto di un cambiamento di dieta e di stile di vita. I farmaci possono contribuire al calo del peso (di solito tra il 5 e il 10% nei primi tre mesi) solo se associati a una corretta alimentazione.

Per tutta la durata della terapia farmacologica (indicata per pazienti affetti da obesità con un Indice di Massa Corporea maggiore di 30 o in caso di sovrappeso con un BMI maggiore di 27 in presenza di iperglicemia, ipertensione arteriosa, dislipidemia o apnee ostruttive del sonno) il paziente è seguito dal medico specialista di Labquarantadue.

I farmaci per la cura dell’obesità (autorizzati dall’Agenzia Europea dei Medicinali – EMA – e dalla Food and Drug Administration – FDA) che in Italia sono acquistabili solo su prescrizione di medici specialisti sono:

Orlistat
Inibitore selettivo della lipasi pancreatica riduce l’assorbimento dei grassi del 30% e ne aumenta l’espulsione intestinale.

Liraglutide
Questo medicinale riduce il senso di fame poiché agisce con il recettore GLP-1 e allo stesso tempo aiuta il metabolismo dei carboidrati. Lo si assume iniettandolo tramite penne pre-riempite.

Naltrexone e bupropione
Sono molecole che agiscono sulle zone del cervello che controllano l’assunzione di cibo e gestiscono l’energia. Regolano anche la sensazione di piacere data dal cibo, rendendo più semplice la dieta.