Se non riesci a dimagrire sulle cosce, probabilmente non stai usando la tecnica giusta. Snellire le cosce, infatti, è possibile solo con i metodi corretti e tenendo in considerazione alcuni fattori.

 

Le cosce grosse sono un fatto genetico?

 

Le caratteristiche di partenza della nostra silhouette sono frutto di una combinazione molto complessa di fattori ma, in effetti, sono in buona parte scritte nel DNA.
Se tendi ad accumulare il grasso sulle cosce più che sull’addome, probabilmente appartieni a quella fascia di popolazione che ha il cosiddetto profilo ginoide, comunemente chiamato fisico “a pera”, e non una conformazione androide (a mela, quindi con tendenza ad accumulare adipe sulla pancia).
Non è un difetto: è una condizione normale comune a moltissime persone, soprattutto di sesso femminile (ma non solo). Semplicemente, ora che lo sai puoi capire meglio in che modo intervenire perché il dimagrimento delle cosce sia efficace.

 

Identificare il problema: adipe, cellulite, ritenzione idrica

 

La forma “a fiasco” del tuo profilo può dipendere da un accumulo localizzato di grasso, ma anche da ritenzione idrica, e combinarsi o meno con la cellulite (quella che conferisce l’effetto “a buccia d’arancia”). Anche la scarsa tonicità del muscolo del gluteo contribuisce alla forma che alcuni chiamano “culotte de cheval”.
Identificare l’origine dell’inestetismo su cui vuoi lavorare è il presupposto per intervenire efficacemente.
In effetti la ritenzione idrica e la cellulite si contrastano anche e soprattutto con l’alimentazione, oltre che con trattamenti estetici locali, ma occorre tenere conto di un possibile stato infiammatorio, dell’equilibrio ormonale e della salute metabolica della persona: sono tutti fattori che è possibile
monitorare per prevenire un peggioramento. Un check-up medico mirato, come quello che viene proposto negli ambulatori LabQuarantadue, è
davvero fondamentale per identificare la vera causa dei cuscinetti sulle cosce.

 

Come eliminare il grasso sulle cosce

 

Posto che ogni persona è differente e ha bisogno di una soluzione adatta al proprio stato psicofisico, alcune accortezze sono sicuramente consigliabili.

 

La dieta per assottigliare le cosce

 

Cambiare abitudini alimentari è la via più sicura per ritrovare un equilibrio duraturo sul piano estetico e, soprattutto, della salute. In genere le persone del tipo ginoide ottengono ottimi risultati con la dieta chetogenica per perdere peso velocemente e in modo sicuro.
Questa soluzione deve essere adottata sotto la guida di uno specialista che indicherà in modo esatto tempi e modalità di questo regime alimentare, in base agli obiettivi e alle caratteristiche della persona.

 

Gli esercizi giusti per snellire le cosce

 

Per capire qual è l’allenamento più mirato per il tuo caso non bisogna improvvisare: è importante che sia un esperto a consigliarti l’attività più adeguata associandola (cosa imprescindibile) a un piano alimentare personalizzato.
In generale il tipo di allenamento consigliato per migliorare le cosce grosse è un workout total body, che puoi trovare indicato anche con la sigla PHA (peripheral hearth action), ovvero un allenamento armonico che coinvolge tutte le fasce muscolari base e alte riattivando la circolazione.

Esso alterna un training più “cardio” (senza esagerare) con uno di tonificazione muscolare, con o senza pesi.
Funziona perché la soluzione al grasso sulle cosce sta soprattutto nel riattivare la circolazione sanguigna periferica: questo vale in particolare per chi ha anche problemi di ritenzione idrica e cellulite.

  • Gli squat non lavorano sui cuscinetti sull’esterno coscia né sulle “cosce che si toccano”, perché allenano i quadricipiti. Inoltre, se si esagera, rischiano di infiammare in modo controproducente la muscolatura delle gambe.
  • Gli esercizi di resistenza con gli elastici sono indicati; quelli che funzionano meglio prevedono che le cosce stiano alzate rispetto al tronco (es. ponte).
  • I circuiti HIIT (high intensity interval training) sono un’attività consigliabile, a corpo libero o con i pesi: è un tipo di allenamento che intervalla momenti intensi ad altri di riposo attivo, e ha la funzione di bruciare i grassi.
  • L’allenamento in acqua è vantaggioso perché scarica il peso dalle articolazioni e produce un leggero massaggio superficiale che contribuisce a riattivare il flusso circolatorio.
  • Per l’allenamento fuori dalla palestra prendi in considerazione i roller, ma anche la semplice camminata veloce.

È importante intervallare i giorni di allenamento intenso con altri di riposo attivo (per esempio: fai solo 30 minuti di camminata), per non sovraccaricare le articolazioni e per evitare infiammazioni localizzate.

 

Interventi estetici e medicina estetica per le cosce

 

Oltre a una alimentazione sana e un allenamento mirato, puoi pensare di aiutarti con alcuni interventi estetici non invasivi volti a migliorare l’aspetto delle cosce e supportare il percorso di remise en forme.
Ecco alcuni esempi di trattamenti che LabQuarantadue sperimenta con successo da molti anni per ridurre gli inestetismi causati da cellulite, ritenzione idrica e ristagni localizzati:

  • cavitazione
  • carbossiterapia
  • mesoterapia
  • radiofrequenza
  • massaggio linfodrenante
  • HIFU (High Intensity Focused Ultrasound)
  • Massaggio meccanico ICOONE®.

 

 

Tre falsi miti sulle tecniche per snellire le cosce

 

Ecco tre pregiudizi che potresti avere assimilato sul dimagrimento delle cosce: evita di cadere in questi errori e chiedi aiuto a un esperto per lavorare nel modo giusto!

  1. Fare pesi ingrossa le cosce
    Falso. Fare pesi allena i muscoli e li definisce, migliora la microcircolazione e contrasta quindi la
    cellulite e, in generale, la perdita di tonicità.
    Perché fare esercizi con i pesi per le cosce abbia un senso, però, devi dosare i kg che sollevi, allenare in modo armonioso anche il resto della muscolatura e compensare sempre con lo stretching.
  2. Per perdere centimetri sulle cosce serve attività aerobica
    Falso. Fare un’attività di tipo aerobico (cioè il tipo di allenamento che fa salire le pulsazioni e, per dirla in modo semplice, ti fa sudare e venire il fiatone) va benissimo, ma non bisogna esagerare e non deve essere il solo tipo di workout che pratichi: è importante bilanciare con l’allenamento lento con i pesi o a corpo libero e con esercizi di allungamento muscolare.
  3. Per dimagrire le cosce si devono allenare solo le gambe
    Falso
    . Qualunque sia il tuo obiettivo di dimagrimento e tonificazione, devi considerare che la muscolatura e lo scheletro sono parte di un unico organismo che deve lavorare in modo armonioso. È corretto dedicare un po’ di tempo in più alla zona del corpo che ha bisogno di un recupero, ma allenare solo le gambe nella speranza di snellirle non ha senso.

 

Tu sei il meglio di te

 

Il desiderio di rimetterti in forma è legittimo, ed è un obiettivo importante per la tua salute.
Altrettanto importante, però, è farlo ponendoti un obiettivo realistico: difficilmente otterrai un beneficio fisico e psicologico mettendo a confronto la tua immagine con quella di modelle e influencer dai corpi artefatti, spesso ritoccati digitalmente o chirurgicamente, non corrispondenti a un ideale di bellezza che sia anche sano e naturale.
Se vuoi ridurre la circonferenza delle cosce lavora sul tuo potenziale, con l’aiuto di un esperto, senza dimenticare però di apprezzare per prima cosa ciò che sei: la tua persona, la tua bellezza naturale è complessa, unica e di valore e non si misura con la taglia dei tuoi jeans!